Siti

Che cos'è il Decoder

Una nuova era per la TV: il Digitale

Nel 2003 ha avuto inizio l'avventura della televisione digitale terrestre, partita in via sperimentale dalla Sardegna e progressivamente diffusasi in tutta Italia sostituendo la vecchia tv analogica.
Lo straordinario ampliamento del numero di canali disponibili, il miglioramento della qualità audio e video della visione e l'accresciuta interattività rappresentano alcuni dei vantaggi che abbiamo già potuto sperimentare, in attesa che anche i canali in High Definition e tridimensionali siano visibili da tutti i telespettatori in possesso di una moderna televisione oppure di un vecchio apparecchio televisivo al quale è stato collegato l'apposito decoder.
Il decoder - o sintonizzatore- è un dispositivo da annettere alle televisioni analogiche già esistenti , o già integrato nei televisori più moderni, - parlando dell'Italia; permette di codificare il segnale tv analogico mutandolo in digitale. Le antenne utilizzate per il sistema analogico in linea di massima dovrebbero funzionare anche per captare il segnale digitale.
Questo sistema è già utilizzato in altri Stati da tempo, ad esempio negli Stati Uniti d'America, dove la Tv è connessa anche al cavo telefonico permettendo cosi di integrarsi con internet.
Grazie alla TDT (tv digitale terrestre), sarà possibile vedere molti più canali di quelli attuali ? circa cinque volte tanto- e, nel caso dei decoder interattivi, poter interagire tramite appositi tasti sul telecomando esprimendo ad esempio una votazione.
Questi servizi sono gratuiti, mentre saranno a pagamento alcune opzioni ad esempio poter vedere in diretta alcune partite di calcio o poter vedere in anteprima dei film.
Nel caso di decoder interattivi si parla di Set Top Box: questi apparecchi necessitano di una connessione telefonica, sia fissa che cellulare.
Oltre ai decoder terrestri vi sono anche quelli per la TV satellitare, quelli di tipo 'zapper' captano le tramissioni gratuite da satellite, mentre gli altri permettono di vedere i programmi  a pagamento.
Per incentivare il passaggio al digitale terrestre, lo Sato ha previsto degli incentivi che consistono nello sconto del 20% sui nuovi televisori digitali già dotati di sintonizzatore, o di un bonus sull'acquisto dei decoder esterni; ciò vale per chi rientra in  una bassa fascia di reddito.